MISE-Agevolazioni volte a sostenere nuova imprenditorialità

Share

entrepreneur-1340650_1280

Agevolazioni volte a sostenere nuova imprenditorialità, in tutto il territorio nazionale, attraverso la creazione di micro e piccole imprese competitive. Decreto legislativo 185/2000. Erogazione a sportello fino a esaurimento fondi.

Ente finanziatore: Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) Il soggetto gestore è Invitalia.

Scadenza: 31/12/2016

Aree di interesse: Donne, Giovani, Imprenditorialità, Innovazione

Soggetti ammissibili: – possono presentare domanda le imprese:

  • costituite in forma societaria, ivi incluse le società cooperative
  • la cui compagine societaria è composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni ovvero da donne
  • costituite da non più di 12 (dodici) mesi dalla data di presentazione della domanda di agevolazione
  • di micro e piccola dimensione.

Possono altresì richiedere le agevolazioni le persone fisiche che intendono costituire un’impresa purché esse, entro e non oltre 45 giorni dalla ricezione della comunicazione di ammissione alle agevolazioni, facciano pervenire la documentazione necessaria a comprovare l’avvenuta costituzione dell’impresa e il possesso dei requisiti richiesti per l’accesso alle agevolazioni di cui ai punti precedenti.

Obiettivi: Finalità della misura è di sostenere nuova imprenditorialità, in tutto il territorio nazionale, attraverso la creazione di micro e piccole imprese competitive, a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile.

Sono ammissibili alle agevolazioni le iniziative che prevedono programmi di investimento da realizzare in tutto il territorio nazionale con spese non superiori a euro 1.500.000 promossi nei settori di seguito elencati:

– produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli

– fornitura di servizi, sia alle imprese sia alle persone

– commercio di beni e servizi

– turismo

– settori, di particolare rilevanza per lo sviluppo dell’imprenditorialità giovanile, riguardanti attività turistico-culturali, intese come attività finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza ed attività riguardanti l’innovazione sociale, intesa come produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative.

Budget: Erogazione a sportello fino a esaurimento fondi.

Contributo: Le agevolazioni sono concesse ai sensi e nei limiti del Regolamento de minimis e assumono la forma di un finanziamento agevolato per gli investimenti, a tasso pari a zero, della durata massima di otto anni e di importo non superiore al 75% (settantacinque percento) della spesa ammissibile.

Il finanziamento agevolato è rimborsato secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate, scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno.

Spesa max ammissibile: 1.500.000 euro

Territorio: Italia

Link: Qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *