Creare un sistema di scambio documenti digitali con gli allievi

Share

Google Drive è uno strumento strepitoso perché ti permette di costruire la base per una didattica digitale gratuita e di facile attuazione (sia dal lato studente che dal lato prof). Una delle migliori possibilità offerte dallo strumento in questione è quella relativa alle diverse modalità di condivisione dei documenti: ecco come utilizzarlo praticamente in classe.

Abbiamo già avuto modo di spiegare che per ottenere l’uso di Google Drive, serve creare un account Google. Come si fa? Facile! Clicca qui, compila i campi e segui i pochi semplici passi.

In un altro articolo abbiamo (questo) abbiamo illustrato le diverse modalità di condivisione di cartelle e documenti possibili con Google Drive; le ricordiamo velocemente:

  • in sola lettura: con questa modalità la persona a cui si concederà l’accesso potrà esclusivamente leggere o vedere il documento (sia esso di testo o di altro tipo) e non potrà apportare alcuna variazione.
  • in lettura e commento: con questa modalità viene data, al destinatario, la possibilità di leggere il documento e di inserirvi dei commenti: senza quindi poter apportare alcuna modifica al contenuto del documento
  • in modifica: in questo modo l’utente con cui condividete il vostro file può intervenire direttamente sul contenuto, modificandolo come se fosse suo

Detto questo, il nostro obiettivo è il seguente:

costruire un sistema che ci permetta di mettere a disposizione di una classe dei documenti e che al contempo ci consenta di ricevere, da parte di ognuno degli allievi di quella classe, altrettanti documenti in modo che solo noi prof possiamo accedervi

Mica male, vero? Ecco come fare

Evidentemente è necessario che ogni allievo abbia un account Google. Detto questo, iniziamo!

  1. Loggati in Google
  2. Apri Drive
  3. Crea la cartella della classe: per esempio 1A (considera che ogni documento all’interno di una cartella “eredita” le impostazioni di condivisione di quella cartella)
  4. Dentro la cartella 1A dovrai creare la cartella in cui tu “depositerai” i documenti da condividere con gli allievi della 1A: chiamiamola (con molta fantasia!) Documenti prof. Questa cartella sarà condivisa in sola lettura con ogni allievo della 1A
  5. Ogni allievo creerà, nel proprio account di Drive, una cartella con il suo nome (per esempio MARIO ROSSI) che condividerà in lettura e scrittura con te (oppure in lettura e commento a tua scelta)
    • Nota importante per la praticità: quando qualcuno condivide con te una cartella, il sistema di Google Drive la pone sotto condivisi con me
    • E’ possibile spostare virtualmente una di queste cartelle condivise con noi sotto una cartella del nostro Google Drive come se fosse nostra. Per farlo è sufficiente cliccare sulla cartella interessata, nel nostro caso la cartella MARIO ROSSI che il nostro allievo avrà condiviso con noi e spostarla sotto la cartella 1A

 

A questo punto abbiamo finito e possiamo iniziare ad utilizzare il nostro sistema! Ecco i vantaggi principali:

  • i tuoi allievi avranno sempre a disposizione il materiale che hai distribuito loro e tu non dovrai preoccuparti di fare fotocopie o mandare email: sarà sufficiente depositare ciò che vuoi distribuire nella cartella Documenti prof che i tuoi allievi potranno visualizzare in qualsiasi momento ma non modificare (o cancellare)
  • i tuoi allievi potranno “consegnarti” il materiale che hai richiesto loro semplicemente depositandolo all’interno della (sua) cartella che ha condiviso con te. Tu non dovrai impazzire tra decine di mail con allegati dai formati improponibili.
  • niente andrà perso: la sicurezza di Drive è altissima e non dovrai preoccuparvi di cali di tensioni, guasti dei dispositivi, virus, mancanza di software o altro. Ciò significa (e non è poco) che potrai riutilizzare facilmente il materiale che, di anno in anno, produci!

Quello illustrato in questo articolo è il primo passo pratico per rivoluzionare la tua didattica!

Seguiranno altri articoli e i prossimi riguarderanno l’utilizzo del software presente in Google Drivecontinua quindi a seguirci!


Se hai trovato utile questo articolo, dovresti considerare i nostri ebook Didattica digitale pratica Attrezzi per prof digitali, due agili ebook che abbiamo scritto cercando di condensare gli ultimi tre anni di lavoro nell’ambito della didattica digitale. Puoi acquistarli singolarmente al costo simbolico di 3,50 € cadauno oppure a 6 € entrambi.

€3.50 – Acquista

€3.50 – Acquista


 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *