Perché gli insegnanti contano di più in una classe capovolta

Share
L’insegnamento riguarda fondamentalmente le interazioni umane e la tecnologia non può sostituirlo.

Una volta mi è capitato di assistere ad una discussione che intendeva stabilire se la diffusione su “larga scala” della metodologia della classe capovolta consentirebbe di assumere meno insegnanti. Ipotizzavano, i sostenitori di questa tesi, che se gli insegnanti sfruttassero i video nelle loro classi, avrebbero potuto gestire più studenti: sono rimasto inorridito: avevano perso il punto fondamentale della classe capovolta.

Avevano la nozione errata secondo cui l’insegnamento è lo spargimento di informazioni da una persona (l’insegnante) verso un’altra (lo studente). Il trasferimento della conoscenza non è il punto principale dell’educazione

Fortunatamente, sono stato in grado di spiegare come gli insegnanti siano in effetti più preziosi quando insegnano ad usare un approccio capovolto. Credo che gli studenti abbiano bisogno di maggiori opportunità per interagire con i loro insegnanti e le classi più grandi non sono la risposta. Noi umani siamo “pensati” per le connessioni perché siamo esseri relazionali. L’insegnamento è un’interazione sociale tra insegnante e studenti, studenti e studenti.
I nostri studenti hanno bisogno di noi più di quanto abbiano bisogno di un video.

L’insegnamento riguarda fondamentalmente le interazioni umane e non può essere sostituito dalla tecnologia.

La ragione per cui l’apprendimento capovolto rende gli insegnanti più preziosi è che cambia la dinamica della classe. La consegna dei contenuti non è più l’obiettivo principale della classe, né la principale responsabilità dell’insegnante è la diffusione della conoscenza. Invece, gli insegnanti assumono il ruolo di facilitatori dell’apprendimento. Possono lavorare con gli studenti in piccoli gruppi e avere più interazioni uno a uno. Il semplice atto di rimuovere l’istruzione diretta (lezione) da tutto il gruppo cambia la dinamica dell’aula e consente al docente di avere più tempo per personalizzare per ogni studente.

Quindi, se stai sfogliando la tua classe, sappi che il tuo ruolo è più prezioso di un semplice flusso di conoscenza.

Pertanto tutti gli strumenti che nei diversi testi qui sotto non sono sostitutivi del docente piuttosto sono un “power up”, un “boost” delle nostre capacità di insegnanti: per questo è giusto imparare ad usarli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *