Didattica: la regola del ribaltamento e la regola della DD

Share

Sono convinto che molti lettori del nostro blog (che ne sta avendo sempre di più!GRAZIE!) abbiamo compreso l’importanza del ruolo della tecnologia e del digitale nell’insegnamento e nell’educazione. Penso anche che una parte di loro non sappia bene come iniziare e tema di sprecare l’occasione magari per non riuscire a “far passare” il messaggio agli studenti; vorrei rassicurati perché

i nostri ragazzi non sono “semplicemente” nativi digitali ma sono dei letterati digitali

questo significa che non esiste il rischio di non riuscire a far passare il messaggio almeno nella misura in cui tu riuscirai ad apprendere il loro linguaggio e a padroneggiare i loro strumenti fino a farli diventare utili così da disvelare loro le straordinarie possibilità che hanno in mano (letteralmente perché tutti hanno uno smartphone!) e metterli nelle condizioni di imparare come, forse, non lo sono mai stati!

Il mio è un messaggio di ottimismo basato sui fatti: è possibile tramutare quelle che paiono delle difficoltà in opportunità >>> l’uso intelligente della tecnologia e del digitale nell’insegnamento è la chiave di volta.

Non si tratta di solo di un potenziamento di strumenti già esistenti (non stiamo parlando di un computer come di una macchina da scrivere più potente!!!) ma di aprire nuovi mondi e fare cose che prima non si potevano fare, sfruttare le nuove possibilità e sviluppare nuove competenze.

Abbiamo perciò deciso di iniziare una serie di articoli di introduzione alla didattica digitale di cui questo post è il primo step

Vogliamo cominciare in maniera un po’ leggera ma comunque “seria”. Una buona regola di questo percorso è quella che chiamo la regola del ribaltamento: ribalta i termini e i significati (apparenti) di ogni questione. Ti accorgerai infatti che molto spesso discente e docente si scambieranno i ruoli e cose che sembrano facilissime in realtà nascondo meccanismi complicati (ma trasparenti!) e altre che paiono sciocchezze marginali sono invece punti fermi ed importanti:  il caso di ciò che ti propongo adesso cioè lo SLANG DI INTERNET che i tuoi allievi (ma non tu! > regola del ribaltamento!) conoscono (oppure conosceranno quando li spingerai a contattare sconosciuti su Internet > regola del ribaltamento > non sai di cosa parlo? Clicca qui). Ecco qualche parola/abbreviazione che dovresti imparare:

 

F2F face to face faccia a faccia
FBC facebook chat la chat di facebook
B-DAY Birthday Compleanno
B4N Bye for now Ciao per adesso
B2C Business to consumer Produttore al consumatore
B4 Before Prima
BETA Pre-release version Un software in una versione quasi definitiva

 

Naturalmente ne esistono moltissimi altri e quelli elencati qui sopra sono solo un divertimento perché, non dimentichiamolo, il lavoro (qualunque ma specialmente il nostro!) riesce meglio se c’è anche qualche leggerezza e qualche risata!


Noi di Grimpo! ci occupiamo di formazione alla didattica digitale e quindi ci rivolgiamo sia ai docenti che a classi di studenti. Accompagnamo verso i grandi oceani che la didattica tech crea.
Ti consigliamo l’acquisto dei nostri testi: hanno un costo simbolico e, te lo assicuriamo, ti saranno utilissimi!


€6.00 – Acquista

Vuoi un corso? Pensi che la tua scuola possa avere dei benefici dal nostro intervento? Ti interessa (magari con qualche tuo collega) un webinar? Contattaci!

Codice di sicurezza:
security code
Inserire un codice di sicurezza.:

INVIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *