5 motivi per cui gli smartphone dovrebbero essere consentiti nelle scuole

Share

Ecco cinque di motivi per cui gli smartphone nelle scuole andrebbero non solo consentiti ma invogliati

  1. Gli smartphone ci faranno risparmiare denaro
    • Essi sono quasi onnipresenti e possono diminuire alcuni dell’infrastruttura della scuola
  2. Lo smartphone può aiutare gli studenti essere più organizzati
    • Abbiamo bisogno di utilizzare (e far utilizzare!) i loro smartphone e/o tablet o PC come planner per esempio per segnare i compiti oltre che utilizzarli come strumenti per fruire di podcast, videocast, blog e tutto quanto ci viene in mente. Li hanno con loro per tutto il tempo e quindi sono perfetti per queste funzioni: utilizzate per esempio Google Calendar come diario ( L’abbiamo spiegato per bene quicome?!: scopri tutto!).
  3. Ci permette di insegnare la responsabilità e la cittadinanza digitale. Di cosa sto parlando? In linea generale del fatto che entro 10 anni il 90% del mondo sarà connesso: cosa implica questo? Quali competenze (non solo tecniche) bisogna possedere? Ne abbiamo parlato diffusamente in un articolo che ti invito a leggere cliccando qui
  4. Abbiamo spinto l’uso fuorilegge degli smartphone nei luoghi privati e nei bagni della scuola: esattamente quello che non ci vuole! Dobbiamo riabilitarne l’uso tirandoli fuori dalla zona del proibito
  5. Vietare l’uso degli smartphone a scuola è una battaglia persa in partenza: dobbiamo imparare a conviverci e ad utilizzarli per trasformarli in strumenti utili

Ci rendiamo conto che, specialmente in Italia, queste posizioni possano sembrare estreme tuttavia, chi scrive, è piuttosto convinto del fatto che una delle cause risieda nel fatto che, molto spesso, gli insegnanti italiani non siano (ancora) capaci di implementare una didattica digitale vera, non riuscendo quindi a vedere la tecnologia mobile come risorsa e riducendosi pertanto ad osteggiarla.

Vogliamo contribuire a migliorare e far progredire l’insegnamento nel nostro Paese e crediamo che quella della didattica digitale sia, ad oggi, la strada maestra.

Per questo abbiamo voluto condensare ciò che abbiamo osservato, scoperto e messo in pratica in questi ebook (che costano davvero poco ma che consentono davvero grandi progressi e migliorie), così da dare a tutti i colleghi la possibilità di progredire e migliorare e scoprire, negli oggetti digitali che oggi vedono come nemici, dei formidabili alleati.

Eccoli:

 

Un approccio pratico sostenuto da una solida base scientifica e sperimentale che crediamo possa essere d’aiuto a molti: sia a chi inizia e sia a quanti hanno già imboccato la strada.

Gli ebook spiegano tutto quello che serve sapere e su quali strumenti (tutti gratuiti) dotarsi. Nascono da circa due anni di prove e sperimentazioni ed è il distillato di tanta esperienza. Serve per fare.

Sono testi agili che ti spiegano, passo passo, cosa fare: un how to fatto, finalmente, per chi (e da chi) tutti i giorni entra in classe …

 

Questo manuale operativo fornisce le direttrici per sviluppare al meglio le competenze digitali (non solo tecniche) degli allievi così da renderli, il più possibile, “consapevoli” nell’uso di strumenti che possono rivelarsi, nel bene e nel male, potentissimi e che certamente non possono essere demonizzati.

Si tratta di un manuale operativo per cui il lettore troverà al suo interno una cornice teorica di riferimento ma anche la descrizione d’uso di tutto quanto è necessario per iniziare, nell’arco veramente di pochi giorni, una rivoluzione digitale nel proprio insegnamento.

 

 


Contattaci quando vuoi: noi di Grimpo! ci occupiamo anche di formazione ai formatori. Non esitare a chiedere informazioni!

Codice di sicurezza:
security code
Inserire un codice di sicurezza.:

INVIA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *