Zero Noise Classroom: autolimitare la confusione in classe

Share

E’ ormai chiaro che i lavori di gruppi in autonomia, specialmente quando inseriti nella pratica della classe capovolta, sono un interessante strumento per implementare e migliorare l’apprendimento sia dei concetti strettamente didattici che di quelle abilità relative alla capacità di relazionarsi con gli altri e di lavorare in gruppo. Tuttavia, lo sappiamo bene, esiste spesso, specialmente quando gli allievi stanno imparando a lavorare in gruppo, il problema del rumore e della confusione di sottofondo. E’ un fenomeno comprensibile che però è importante cercare di arginare. Come farlo?

Quello che accade spesso è che il docente di turno, a fasi più o meno alterne, alzi un po’ la voce dicendo frasi del tipo “abbassate il volume ….”, “c’è troppa confusione …” etc. etc.

E se tutto ciò fosse evitabile? E se fosse possibile fornire ai ragazzi uno strumento che consenta loro di autoregolare il proprio livello di rumore? Insomma, nel percorso che conduce al lavoro in autonomia, certamente gli allievi dovrebbero imparare anche l’abilità di non disturbare gli altri e Zero Noise Classroom è proprio quell’aiuto di cui spesso hanno bisogno.

Cos’è quindi Zero Noise Classroom?

L’idea alla base di Zero Noise Classroom è quello di dare agli studenti un determinato periodo di tempo durante il quale si desidera che il rumore in classe sia al di sotto di un certo livello. Questo potrebbe essere il tempo di lettura silenziosa in classe o solo un minuto in silenzio in cui pensare prima di rispondere a una domanda. O, per stare nel nostro esempio di prima, chiedere alla classe, divisa appunta in gruppi, settare un livello di rumore da non superare.

Come installare Zero Noise Classroom?

Zero Noise Classroom è un’app per Google Chrome (quindi è necessario installare prima il browser: clicca qui per farlo). Clicca qui per iniziare l’installazione dell’app: ecco la schermata che si presenterà:

Sarà sufficiente cliccare su Aggiungi per completare l’installazione (sarà necessario autorizzare l’utilizzo del microfono): sarà quindi disponibile questo tasto (tra le app di Google Chrome: clicca qui per aprire le tue):

La scherma di avvio (e di controllo) è la seguente:

Il dischetto rosso (quello con il numero 75) regola la soglia mentre quello grigio che contiene il 5 fissa, intuitivamente, i minuti di durata.

Durante l’esecuzione dell’app verranno visualizzate linee verticali (di diverso colore: dal grigio al rosso in base a quanto si supera o meno il livello di rumore fissato), come in questo esempio:

 

L’ideale sarebbe poter proiettare la schermata dell’app così da consentire a tutta la classe di avere sempre sott’occhio il livello di confusione.

Ovviamente l’utilizzo di questa app implica la volontà di sperimentare modelli di lavoro nuovi, innovativi e di introdurre nella nostra didattica elementi di forte novità con lo scopo dichiarato di migliorare il nostro modo di lavorare e il livello di apprendimento dei nostri studenti. Insomma è parte di una visione più ampia. Noi abbiamo provato a condensare ciò che abbiamo osservato, scoperto e messo in pratica in questi ebook (che costano davvero poco ma che consentono davvero grandi progressi e migliorie). Eccoli:

 

 

Un approccio pratico sostenuto da una solida base scientifica e sperimentale che crediamo possa essere d’aiuto a molti: sia a chi inizia e sia a quanti hanno già imboccato la strada.

Gli ebook spiegano tutto quello che serve sapere e su quali strumenti (tutti gratuiti) dotarsi. Nascono da circa due anni di prove e sperimentazioni ed è il distillato di tanta esperienza. Serve per fare.

Sono testi agili che ti spiegano, passo passo, cosa fare: un how to fatto, finalmente, per chi (e da chi) tutti i giorni entra in classe …

 

Questo manuale operativo fornisce le direttrici per sviluppare al meglio le competenze digitali (non solo tecniche) degli allievi così da renderli, il più possibile, “consapevoli” nell’uso di strumenti che possono rivelarsi, nel bene e nel male, potentissimi e che certamente non possono essere demonizzati.

Si tratta di un manuale operativo per cui il lettore troverà al suo interno una cornice teorica di riferimento ma anche la descrizione d’uso di tutto quanto è necessario per iniziare, nell’arco veramente di pochi giorni, una rivoluzione digitale nel proprio insegnamento.

Codice di sicurezza:
security code
Inserire un codice di sicurezza.:

INVIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *