5×1000 … Start up!

Share

Che cos’è il 5 per mille?

Il c.d. “5xmille” è una misura economica di sussidiarietà fiscale introdotta per la prima volta con la Legge Finanziaria del 2006, che prevede la possibilità da parte del contribuente (persona fisica) al contribuente di destinare una quota pari a 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche a enti non profit che rientrino nelle seguenti categorie:

  • sostegno del volontariato, delle ONLUS, delle associazioni di promozione sociale e di altre fondazioni e associazioni riconosciute;
  • finanziamento della ricerca scientifica e delle università;
  • finanziamento della ricerca sanitaria.

La Legge di Stabilità 2015 (Legge n. 190 del 23 dicembre 2014) ha reso il “5xmille” (sino a quel momento rinnovabile annualmente) permanente: in tal modo talo strumento può considerarsi a tutti gli effetti un contributo rientrante a pieno titolo nel panorama degli strumenti di fundraising.

È bene precisare che il “5xmille” non è una donazione e non beneficia delle connesse agevolazioni fiscali (non si può detrarre dalle tasse).

Vero è, d’altra parte, che non comporta alcun onere aggiuntivo in quanto il contribuente è comunque tenuto a pagare l’IRPEF.

Diamo i numeri?

Un mercato ancora molto ampio – I dati e le statistiche degli ultimi anni ci mostrano che circa il 60% dei contribuenti sceglie a chi destinare il proprio “5xmille”: ciò significa che almeno il 40% dei contribuenti italiani non vi aderisce nonostante non costi nulla e permetta di sostenere una buona causa.

E’ necessaria una strategia adeguata – Le stesse ricerche evidenziano che sono sempre più numerosi (oltre cinquantamila) gli enti non profit iscritti alle liste degli aspiranti beneficiari del “5xmille”: quanti di loro, soprattutto tra quelli di piccole e medie dimensioni, affrontano la campagna di raccolta del “5xmille” con una strategia adeguata ed efficace in grado di attrarre i donatori?

Questo è un altro tema cruciale: l’adozione di un’adeguata strategia per emergere e farsi notare, in modo da accedere ad un’importante fonte di finanziamento e cogliere l’occasione di dare vita ad importanti e durevoli relazioni con attuali e nuovi donatori.

Nel nostro quotidiano lavoro sul campo, abbiamo osservato che spesso le piccole e medie ONP, lamentando l’impossibilità di destinare adeguate risorse, ripropongono sempre di anno in anno le medesime modalità di richiesta, senza mai verificarne la reale ricaduta. Lamentandosi dei risultati poco soddisfacenti in termini di raccolta fondi, in realtà non si fa nulla per intercettare potenziali donatori e fidelizzare i vecchi, trascurando e a volte perdendo il patrimonio consolidato di relazioni che si hanno con il proprio territorio.

Così facendo, però, le organizzazioni più grandi e strutturate assumono un ruolo egemone anche nei contesti locali.

Una considerazione finale …

Emerge chiaramente che uno dei principali motivi per il quale larga parte dei contribuenti (circa il 40%) non destina il “5xmille” risiede in carenze informative.

….e allora cosa aspetti?

Grimpo ti può aiutare … contattaci per un primo incontro gratuito!

Codice di sicurezza:
security code
Inserire un codice di sicurezza.:

INVIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *