Crowdfunding in Italia: ecco il panorama

Share

crowdfunding

Il Crowdfunding in Italia è un fenomeno in continua ascesa, lo dice una ricerca dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano coordinata da Ivana Pais (professore associato presso la facoltà di Economia), realizzata con il supporto tecnico di Starteed e il contributo di TIM.

Le piattaforme di crowdfunding aumentano del 68%
La ricerca dice che in Italia (dato ottobre 2015) sono presenti 82 piattaforme, di cui 69 attive e 13 in fase di avvio: nel 2014 erano 41.
Le piattaforme, come rivela l’indagine sono così suddivise:

  • 31 reward based pari al 45%
  • 13 donations based pari al 19%
  • 13 equity pari al 19%
  • 3 lending pari al 4%
  • 9 ibride pari al 13%

La raccolta fondi ha raggiunto i 58,2 mln di € aumentando dell’85% rispetto al 2014
La ricerca dell’Università Cattolica ci dice che il valore complessivo dei progetti finanziati (dato ottobre 2015) è pari a circa 58,2 mln di € a fronte dei 30,6 mln di € raccolti fino a maggio 2014: assistiamo quindi ad un incremento netto di circa 26,2 mln di €.

I progetti pubblicati sono aumentati del 67%.
I progetti ricevuti, dichiarano le piattaforme intervistate sono 100.924, quelli pubblicati 21.384 (il 21 % dei ricevuti): le piattaforme attuano una selezione dei progetti prima di metterli on line.
Il totale dei progetti pubblicati fino ad ottobre 2015 è stato quindi di 21.384 a fronte dei 12.809 pubblicati fino a maggio 2014, rilevando che i progetti pubblicati negli ultimi 15 mesi sono stati 8.575.

Hai un’idea o un progetto che pensi possa essere finanziato attraverso una campagna di crowdfunding? GRIMPO! ti può affiancare dall’ideazione alla gestione.

Non esitare a contattarci: clicca qui oppure utilizza la form.

Codice di sicurezza:
security code
Inserire un codice di sicurezza.:

INVIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *